Reggio Calabria Wireless
Arte e cultura
Cappella del SS. Sacramento (Basilica Cattedrale)

Cappella SS.Sacramento (Basilica Cattedrale)La Cappella del SS. Sacramento risale al XVI secolo, essa è stata realizzata per volontà dell’Arcivescovo Agostino Gonzaga nel 1539, e rappresenta uno dei pochi esempi di barocco nella Calabria meridionale. Dopo le invasioni turche del 1552 e del 1574, l’Arcivescovo Gaspare Ricciuli Dal Fosso consacrò la cappella nel 1580. Durante i terremoti del 1783 e del 1908 non subì danni, tanto che la Real Sovrintendenza ai Monumenti di Napoli, dopo l’ultimo terremoto si occupò della conservazione del rivestimento marmoreo per farla rimontare identica nell’attuale cattedrale. Sulla parete absidale può ammirarsi l’altare monumentale in marmo policromo circondato da colonne di pregiato porfido nero. Al di sopra dell’abside è collocato il quadro secentesco (1665) del pittore Domenico Marolì (1612 - 1676) di Messina, raffigurante il Sacrificio di Melchisedech, il dipinto è incorniciato da quattro colonne che sostengono la trabeazione dell’altare. Le pareti della cappella, sono rivestite in marmi intarsiati detti anche "marmi mischi".

Secondo i documenti reperiti la cappella sarebbe stata realizzata dal marmoraro messinese Placido Brandamonte alla metà del 600, anche se i lavori si protrassero per tutto il settecento inoltrato. Recenti sono i dipinti del pittore reggino Nunzio Bava: in basso Sant’Elia nel deserto vegliato dall’Angelo, in alto Mosè nel deserto fa sgorgare l’acqua dalla roccia; a sinistra Gesù spezza il pane davanti ai discepoli; la moltiplicazione dei pani e dei pesci. Nelle nicchie delle pareti sono poste otto statue: San Paolo e San Marco dello scultore C. Barca, San Luca, San Matteo, San Bonaventura, San Tommaso d’Aquino, San Giovanni e San Pietro.

ACCESSO RAPIDO
Sondaggio
Quando pensi di visitare questa città?
Iscriviti alla newsletter Nome:    Email:    Newsletter per:    Iscriviti