Reggio Calabria Wireless
Musei e gallerie
MAR 19
N.d.
LUN 18
N.d.
DOM 17
N.d.
Arte e cultura
Testa del Filosofo

Museo Nazionale della Magna Grecia - Testa del FilosofoSempre all’ingresso della sala dei "Bronzi di Riace", accanto alla "Testa di Basilea", è esposta la testa del "Filosofo di Porticello", rinvenuta nelle acque di tale località nello Stretto di Messina (assieme ad altri frammenti ad essa riferibili: una mano ed i due piedi) nel 1969.
Essa deve il suo nome ai tratti fisionomici che rimandano allo stereotipo dell’intellettuale nell’arte antica, quali la barba e la fronte corrugata. Per la presenza di particolari fortemente connotanti, la testa è da considerarsi un vero e proprio ritratto, uno dei primi dell’arte greca, se si colloca la testa nell’ambito cronologico del relitto, attorno alla metà del V sec. a.C. o nei decenni immediatamente successivi.

Alcuni studiosi, tuttavia, hanno proposto che essa sia, piuttosto, ascrivibile alla fine del IV (E. Paribeni) o al III sec. a.C. (A. Giuliano): la discordanza cronologica che verrebbe a crearsi con gli altri materiali recuperati nel relitto (come detto di V sec. a.C.) troverebbe giustificazione con la presenza di ulteriori naufragi succedutisi nello stesso sito e con le correnti marine che avrebbero mescolato i carichi delle navi affondate in varie epoche.

ACCESSO RAPIDO
Sondaggio
Quando pensi di visitare questa città?
Iscriviti alla newsletter Nome:    Email:    Newsletter per:    Iscriviti