La Cattedrale di Reggio

Il più grande e maestoso edificio religioso della Calabria

La Cattedrale (o Duomo) di Reggio Calabria è dedicato a Maria Santissima Assunta e trova le sue origini all’inizio del XI secolo, con l’invasione Normanna dell’Italia Meridionale. Sorge nel centro storico della città e si affaccia sulla grande Piazza del Duomo.

La Cattedrale di Reggio Calabria ha vissuto profonde trasformazioni non solo per via degli abbellimenti effettuati nei secoli per le diverse influenze di stili, dal gotico al romanico, passando per il neoclassico, ma anche perché fu duramente colpita da due violenti terremoti tra il 1783 e il 1908.  

Ultimo aggiornamento
Tempo di lettura
5 min.
Condividi
La Cattedrale di Reggio Calabria

La storia edificata attraverso i secoli

Il Duomo di Reggio Calabria, è dedicato a Maria Santissima Assunta ed è il più grande edificio religioso di tutta la regione. Sorge nel centro storico della città, dove si erge sull'ampia Piazza del Duomo. La cattedrale nasce all’inizio dell’anno mille subisce profondi mutamenti nei secoli per via delle incursioni turche e degli incendi che la videro come sfortunata protagonista. Proprio per questa sua storia di dure prove la Cattedrale è considerata un simbolo del senso di comunità della città.

"Tra i molteplici titoli di onore, pietà religiosa e di fede, per cui, in ogni epoca si è distinta la Chiesa di Reggio, una delle più antiche e venerande, in maniera giustamente particolare si gloria sia per la venuta a Reggio di San Paolo Apostolo, sia per la sua Chiesa Cattedrale. Questa per la sua ampiezza e lo splendore dell'arte, nonchè per le memorie dei santi ivi custodite, e per le moltitudini di fedeli che vi si raccolgono, si segnala di fatto e veramente come la prima fra tutte le chiese della Calabria". (dalla Bolla Pontificia che eleva la Cattedrale alla dignità di Basilica Minore nel 1978).

LO SAPEVI CHE?

Sapevi che all’interno del Duomo di Reggio Calabria è custodito il prodigio di San Paolo? La leggenda della colonna di San Paolo è legata alle origini del cristianesimo in Italia Meridionale, quando l’apostolo Paolo giunse a Reggio Calabria come prigioniero dei Romani.

La leggenda vuole che durante i festeggiamenti della dea Diana Fascelide, Paolo giunse al tempio e iniziò a parlare alla folla, raccontando di un Dio giusto, il quale aveva mandato nel mondo suo figlio per insegnare la fratellanza, liberare gli schiavi, consolare gli afflitti; parlava, invece, male degli dei pagani quali falsi e bugiardi. Questo portò i sacerdoti a scagliarsi contro di lui e ad intimargli il silenzio. Paolo, chiese allora di poter parlare ancora il tempo necessario affinché si consumasse una candela che accese e pose sul capitello di una colonna di marmo del tempio. Una folata di vento fece vacillare la fiamma che toccando la colonna che si incendiò come fosse di legno. Una maestosa fiamma circondò la colonna in pietra, illuminando i volti della folla sbalordita che si prostrò in ginocchio chiedendo il sacramento del battesimo.

Un monumento nazionale

All’interno della Cattedrale, oltre alle numerose e magnifiche opere pittoriche, di particolare rilievo è la Cappella del SS. Sacramento del 1539. Una scultura magnifica per intarsi marmorei e per la tela del Marolì del XVII secolo, un raro esempio di stile Barocco in Calabria del sud. La cappella è a pianta quadrata con pareti rivestite di intarsi marmorei: negli angoli sono inserite le statue dei santi apostoli Pietro e Paolo, dei quattro evangelisti e dei due dottori eucaristici San Tommaso e San Bonaventura, tutte in marmo bianco. Sull’altare maggiore spiccano le quattro colonne in porfido nero con venature gialle e il quadro di Domenico Maroli da Messina.

 

 

 

Giorni e orari di apertura

Tutti i giorni

7.00-12.15 / 16:00-20:00

 

Contatti

Tel.(+39) 0965.28685

e-mail: basilica@cattedralereggiocalabria.it

http://www.cattedralereggiocalabria.it

FB: @CattedraleReggioCalabria

Dove
Duomo di Reggio Calabria

Via Tommaso Campanella, 46, 89127
Reggio Calabria

Mappa