Il Castello di Gerace

Una fortificazione contro le dominazioni

Condividi

Il castello sorge nel punto più alto dell’antico centro abitato di Gerace. Ridotto oggi allo stato di rudere, si stagliava sulla rocca più alta dominando la vallata sottostante. Consolidato dai bizantini su antico impianto greco-romano, fu ristrutturato e potenziato dai Normanni nel corso della loro dominazione.

Panorama

La struttura architettonica

Interessanti per lo studio dell’architettura militare sono soprattutto i resti dell’imponente torrione centrale a pianta cilindrica, mentre dei lunghi basamenti monolitici e delle pareti realizzate con blocchi megalitici dopo il terribile terremoto del 1783 rimangono solo dei ruderi. Alla fortificazione, nettamente separata dal centro urbano, si accede tramite un’erta panoramica che si apre sul “Baglio”, un ampio spiazzo dal quale si gode la vista di tutta la vallata fino al mar Ionio.

LO SAPEVI CHE?        

Dopo la consegna al comune di Gerace della bandiera arancione come uno dei borghi più belli d’Italia, la regione Calabria ha attivato un piano finanziario per il restauro del castello.

 

La ristrutturazione e quello che ne rimane

Durante la dominazione spagnola degli Aragonesi, in concomitanza con lo sviluppo dell’ars militare legata alle armi da fuoco, furono eseguite alcune ristrutturazioni alla fortificazione: sulla facciata principale furono creati feritoie, guardiole e camminamenti interni in aggiunta al torrione a base circolare sulla sua parete rettilinea. Del Castello originario sono oggi visibili i pilastri del ponte levatoio, il corpo dell'ingresso, la piazza d’armi, la torre circolare e i resti della torre angolare distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale dai bombardamenti angloamericani del ‘43.

38.273337096825,16.215090751648
Dove
Castello di Gerace

Viale Castello, 89040
Gerace RC

Mappa