Itinerari religiosi

I cammini della fede nel territorio reggino

Punto d’incontro di culture, credenze e riti, il territorio reggino è permeato dalla spiritualità: visitare i luoghi di culto e partecipare a processioni e itinerari religiosi è un modo per comprendere appieno la vera anima di questa terra.

Ultimo aggiornamento 07 Giugno 2019
Tempo di lettura 6 min.
Religious itineraries
Tempo previsto 3 giorni
Distanza da percorrere 150.00 km
Mezzo di trasporto consigliato
Automobile
Adatto a
Tutti
01 Step uno

Festa della Madonna della Consolazione

Il cuore della festa più sentita dai reggini è la processione del quadro della Madonna della Consolazione con san Francesco e sant'Antonio, opera del 1547 del reggino Nicolò Andrea Capriolo. La prima processione risale al 1636. l "portatori della Vara" percorrono tre chilometri e mezzo dalla Basilica dell’Eremo al Duomo di Reggio Calabria con un peso di 12 quintali sulle spalle. L’ultimo emozionante tratto di strada è effettuato di corsa, nella tradizione “volata” in pieno centro cittadino.

02 Step due

Cammino di Polsi

Celato nella vallata del torrente Bonamico, nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, il Santuario della Madonna della Montagna di Polsi è un luogo di devozione caro ai reggini. Il pellegrinaggio al sito sacro trova la sua espressione più sentita nella festa del 2 settembre quando in processione notturna, la statua della Madonna attraversa le poche vie della frazione di Polsi portata in spalla dai confratelli pescatori di Bagnara. Come per la Madonna della Consolazione l'ultimo è percorso correndo. Dopo i riti all’interno del Santuario durante i quali le donne ne attraversano la navata centrale in ginocchio battendosi il petto e vengono  amministrati i sacramenti della penitenza e dell'eucaristia e vengono offerti gli ex voto, la Festa si completa con canti e balli.

03 Step tre

Staiti: il sentiero delle chiese bizantine

È l’eredità bizantina di questa area di Calabria ad essere la protagonista di questo vero e proprio museo a cielo aperto che il comune di Staiti, nel cuore dell’Aspromonte, ha organizzato. Il racconto si snoda attraverso 18 opere in terracotta ad opera degli scultori Francesco e Fortunato Violi, collegate a 18 storie legate ad altrettante basiliche bizantine. La prima stazione è dedicata alla Santa Maria dei Tridetti di Staiti.

04 Step quattro

Bova: il sentiero della civiltà contadina

Nelle strade dell’antico borgo di Bova, capitale dell’area grecanica della Calabria, si snoda il percorso del museo a cielo aperto dedicato alla civiltà contadina. Il racconto della vita rurale si dipana tra  le credenze, le tradizioni e gli strumenti di lavoro esposti nelle strade. Le macine di mulino ad acqua e a trazione animale, i torchi e le presse di frantoio, gli abbeveratoi per animali, i palmenti per pigiare l’uva e i torchi per l’essenza di bergamotto raccontano una civiltà radicata nel rapporto con la terra mai del tutto abbandonato.

 

05 Step cinque

Palmi: la Varia

A Maria Santissima della Sacra Lettera, patrona e protettrice della città di Palmi è dedicata la festa popolare della Varia, l'ultima domenica di agosto con cadenza pluriennale è considerata la "festa della Calabria". Dal 2013 la festa è  inserita nel Patrimonio orale e immateriale dell'umanità dell'UNESCO. La Varia è un carro sacro, una macchina a spalla unica nel suo genere in Italia. È trasportata a spalla da 200 Mbuttaturi (portatori) appartenenti al Sodalizio della Madonna della Sacra Lettera e scelti tra le cinque corporazioni tradizionali della città: artigiani, bovari, carrettieri, contadini, marinai. Il carro, dal peso di circa 200 quintali, rappresenta l'assunzione in cielo di Maria. Il Signore, Maria, gli Apostoli e gli angeli interpretati da figuranti del luogo.  

 

06 Step sei

Il Culto di San Rocco nella Costa Viola

A San Rocco, tradizionale santo protettore dalla peste, sono dedicati i riti devozionali dei comuni della Costa Viola come Palmi e Scilla. In particolare i Fuochi di San Rocco a Scilla ad agosto, fuochi pirotecnici che si riflettono nella meravigliosa cornice della costa è uno degli spettacoli più amati dai reggini.