La Magna Grecia, tra mito e storia

Un’epoca di grande splendore

La colonizzazione greca dell’Italia meridionale e quindi anche della Calabria ha inizio nell’VIII secolo a.C.: periodo in cui venne fondata anche Rhegion, antico nome di Reggio Calabria.
Miti e leggende ci parlano però della presenza greca sul territorio già molti secoli prima, al tempo della guerra di Troia (XIII secolo a.C). Sembra infatti che molti eroi greci approdarono sulle coste a guerra finita e vi fondarono diverse città. Il territorio che va da Taranto a Reggio sul versante ionico e che poi risale fino a Cuma, in Campania, fu definito dagli storici greci e romani Magna Grecia (Megale Hellàs). L’appellativo di grande Grecia non è da ritenersi necessariamente indicativo di una superiorità rispetto alla Madre Patria. Alcuni storici ritengono che il significato fosse di natura religiosa, ovvero la Magna Grecia fu senza dubbio caratterizzata da strutture templari superiori a quelle della Grecia.

Bronzi di Riace

Eroi di bellezza eterna

La storia moderna dei due Bronzi inizia il 16 Agosto del 1972, quando, in seguito a una vicenda dai risvolti ancora non completamente chiariti, presso la località Porto Forticchio di Riace Marina, furono ritrovate due statue in bronzo, apparentemente senza nessun reperto coevo nei dintorni.

Leggi di più
Ipogeo Piazza Italia Reggio Calabria

L'ipogeo di piazza Italia

I ripetuti scavi effettuati tra il 2000 e il 2005 nell’area sud-orientale di Piazza Italia hanno portato alla luce un sito di notevole interesse storico-archeologico, che testimonia come la zona sia sempre stata al centro delle attività commerciali della città. Nello spazio di sei metri sono riconoscibili undici fasi di edificazione, dall’età greca fino ai primi anni del XIX secolo.

Leggi di più
Mura Greche

Mura Greche

Percorrendo il Lungomare Falcomatà, all'altezza di Piazza Camagna, ci si imbatte nel più esteso tratto di cinta muraria ellenistica di Reggio, recintato da una cancellata in ferro battuto. Anche se denominate “greche”, queste mura sono in realtà frutto del circuito murario cittadino che nel corso del tempo è stato restaurato innumerevoli volte, soprattutto dopo il violento sisma del 1783.

Leggi di più
Terme Romane Reggio Calabria Author Franc rc

Terme Romane

Poste nella parte finale del lungomare Falcomatà e rinvenute durante i lavori di ricostruzione successivi al terremoto del 1908, le Terme romane rappresentano uno dei monumenti più celebri della città di Reggio Calabria.

Leggi di più
Parco Archeologico di Locri Epizefiri

Il Parco Archeologico di Locri Epizefiri

Lungo la costa Jonica - a pochi chilometri a sud dell’attuale Locri - sorge il Parco Archeologico di Locri Epizefiri che, con i suoi reperti ascrivibili all’età del bronzo e del ferro, i resti della città greca con le sue mura, i santuari, il teatro, i suoi edifici privati e le numerose testimonianze di età romana e tardo antica, permette di ripercorrere oltre 4000 anni di storia.

Leggi di più
Parco Taureani Palmi

Il Parco Archeologico dei Taureani

Il Parco dei Taureani occupa la zona in cui anticamente sorgeva la città brettia di Taurania, nel territorio di Palmi. Si tratta di una vasta area verde di straordinaria bellezza, che presenta resti di antichi insediamenti che si sono succeduti a partire dal secondo millennio a.C. e che costituiscono un patrimonio archeologico di notevole importanza.

Leggi di più
Area archeologica del Naniglio

L'area archeologica del Naniglio

Edificata sul finire del I secolo a.C. la Villa del Naniglio raggiunse il suo massimo splendore nel III secolo d.C.

La principale attrattiva della Villa è la grande cisterna ipogea a tre navate in ottimo stato di conservazione.

Leggi di più
Villa romana di Casignana

I mosaici di Casignana

Scoperta nel 1963, la villa di Casignana rappresenta un'importante testimonianza della ricchezza stilistica, architettonica e della raffinatezza artistica degli edifici nobiliari di epoca ellenistica. I piani pavimentali mosaicati, che rimandano stilisticamente a collegamenti con aree dell’Africa orientale quali l’odierna Tunisia e la Tripolitania, rappresentano un unicum sul territorio Calabrese.

Leggi di più
Museo Archeologico Reggio Calabria

Il Museo Archeologico di Reggio Calabria

La storia del Museo di Reggio Calabria nasce dal disastroso terremoto del 1908 che colpì le città di Reggio e Messina. Dalle macerie di una città ancora sconvolta vennero fuori importanti reperti della sua storia greco-romana. Gli ingenti danni causati dal sisma al Museo Civico, inaugurato nel 1882, e la volontà dell’allora soprintendente ai beni archeologici della Calabria, Paolo Orsi, accelerarono l’istituzione di un Museo Archeologico della Magna Grecia che accogliesse i reperti provenienti da tutto il territorio calabrese.

Leggi di più
Museo Medma Rosarno

Museo di Medma

Un’immensa distesa di ulivi ricopre l’area del parco archeologico dell’antica città magno greca di Medma, nel territorio di Rosarno. In questa cornice sorge il museo che racchiude gran parte dei reperti rinvenuti nella zona, testimoni silenti di un passato millenario.

Leggi di più
Anfora Terracotta

Museo di Metauros

Allestito nel settecentesco Palazzo Badari di Gioia Tauro, il museo rappresenta un viaggio emozionante attraverso la storia di Metauros, dalle origini greche, passando per l’epoca romana, sino alla fase medievale.

Leggi di più
Kaulon

Le meraviglie dell’antica Kaulon

Kaulon, fondata dagli achei crotoniati intorno all’VII sec. a.C., sorgeva nell’odierna località di Monasterace Marina presso il promontorio di punta Stilo. Grazie agli scavi condotti da Paolo Orsi nel corso del secolo scorso oggi possiamo ammirarne resti murari straordinari e reperti archeologici di inestimabile valore.

Leggi di più