Gli echi normanni di Gerace

La Cattedrale, un gioiello architettonico

Tra le più importanti e grandi costruzioni normanne della Calabria, la Cattedrale di Gerace detta anche basilica di Santa Maria Assunta, è un bene architettonico di interesse nazionale e di rara bellezza. Un vanto per il piccolo borgo di Gerace che ne custodice la meraviglia.

Ultimo aggiornamento
Tempo di lettura
5. min
Condividi
Cattedrale di Gerace

La Cattedrale più grande della Calabria

Con una superficie di 1690 mq, la Cattedrale di Gerace è la più grande cattedrale della Calabria. Sorta nel periodo normanno tra il 1100 circa, è stata luogo di tantissimi restauri. Più simile a un castello che a una cattedrale, si erge immensa al centro di Gerace, come quindi a proteggere il paese da ogni eventualità. All’ingresso la grande parete calcarea ospita due delle tre absidi che la compongono: su quella a destra abbiamo il portale ligneo ad archi concentrici e sormontato da una finestra, datato XIX secolo; quella di sinistra, più piccola e unica originale, è caratterizzata da una lunga feritoia. Varcata la soglia, possiamo ammirare l’interno delle navate, da cui si snodano su tutto il corpo dell’edificio venti colonne in granito e marmo, sormontate da capitelli tardo imperiali.

LO SAPEVI CHE?

Adiacente la Cattedrale vi è il Seminario, il secondo a essere fondato in Calabria dopo il Concilio di Trento.

Una Cattedrale, due parti

Il colonnato greco dona all’interno della Cattedrale una forte eleganza e dà spazio al riconoscere le due parti che la formano. Infatti la cripta, posta nella parte inferiore, si sviluppa in due parti: la prima con orientamento est-ovest, databile X secolo; la seconda orientata nord-sud è coeva al transetto nel piano superiore. Di uguale bellezza è anche il coro absidato, situato sopra la cripta, coperto da una volta a crociera e ornato da ricercati costoloni.

Dove
Cattedrale di Gerace

Via Duomo, 28, 89040
Gerace

Mappa