imagealt
Home Area Metropolitana

Area Metropolitana

Un luogo tutto da scoprire

L’Area Metropolitana di Reggio Calabria, incastonata tra i due fronti costieri del basso Ionio da un lato e del Tirreno dall’altro, conta 97 comuni: borghi di grande interesse sia per le loro peculiarità storiche e architettoniche, sia per i meravigliosi paesaggi che li caratterizzano. Un’area posta al centro del Mediterraneo la cui storia, non a caso, risente fortemente delle diverse influenze culturali dei popoli che da qui sono passati. Nel cuore dell’area metropolitana di Reggio Calabria, tra i circa 220 chilometri di litorale che da Rosarno si estende fino a Punta Stilo (Monasterace), risiede l’imponente massiccio dell'Aspromonte che sembra quasi trattenere a sé i tre versanti principali: quello sud orientale ionico, caratterizzato da coste basse e quelli sud occidentale e nord occidentale tirrenico, contraddistinti da alti fronti costieri. Il territorio, che ospita circa il 30% della popolazione regionale, poco meno di 600mila abitanti, presenta profondi contrasti sul piano paesaggistico: mare e montagna insieme, fattori chiave del territorio intorno a cui si intrecciano storia, cultura e tradizioni. Particolarmente ricco è il contesto naturalistico che vanta una grande varietà di ecosistemi e tipici paesaggi mediterranei. Un patrimonio di cui sono esempi la Costa Viola, la Riviera dei gelsomini, la Vallata del Torbido e la Vallata dello Stilaro. Sul versante tirrenico si trova la Piana di Gioia Tauro, nota per il porto che si colloca tra i primi posti nel Mediterraneo e in Italia per intensità di traffici. Risponde il versante ionico con la Locride, zona tipicamente rurale in cui sono fiorenti le colture tradizionali e l’area grecanica (o Bovesia), collocata nel cuore della vallata dell’Amendolea. Luogo dalle radici antichissime in cui alcuni paesi (in particolare Bova, Gallicianò, Roghudi e Roccaforte del Greco) tramandano e tutelano ancora oggi l’utilizzo e la conoscenza della lingua greca.

Filtra
Polistena
Aspromonte

Polistena, nel cuore della Piana


Polistena, cittadina della Piana di Gioia Tauro, situata tra le antiche colonie magnogreche di Locri e di Medma, deve il suo nome a due possibili interpretazioni etimologiche, entrambe di derivazione greca: "città forte" per le sue fortificazioni e "molto stretta" per la sua collocazione geografica. [...]

Leggi di più
San Giorgio Morgeto
Aspromonte

San Giorgio Morgeto: il Medioevo è qui


Di impianto tipicamente medievale, San Giorgio Morgeto è un comune ricco di meraviglie storiche. Uno dei 37 comuni che fanno parte del Parco nazionale dell’Aspromonte, dominato dall’omonimo Castello, risalente al 1296 e grande esempio di architettura difensiva normanno-sveva in Calabria. Il Castello [...]

Leggi di più
San Lorenzo
Aspromonte

San Lorenzo: uno degli ultimi borghi ad abbandonare la lingua greca


Di grandissima rilevanza storica, San Lorenzo è un piccolo comune di origine bizantina caratteristico ed estremamente affascinante, nel quale si continuò a parlare il greco fino alla prima metà del XVIII secolo. A esso si aggiungono le frazioni di Chorio, San Pantaleone e San Lorenzo Marina, borgo c [...]

Leggi di più
Scido
Aspromonte

Scido, cuore dell’Aspromonte


Scido ha origini bizantine, per quanto alcune tracce facciano credere che l’area fosse occupata fin dall’epoca greco-romana. Nel 951 dC, durante un’invasione araba, i suoi abitanti terrorizzati si ritirarono verso l’entroterra, dando origine al Borgo di Scido (Skydon, quando la lingua degli abitanti [...]

Leggi di più
Staiti
Aspromonte

Staiti: il bello di essere piccoli


Staiti è un piccolo comune di appena 221 residenti, situato nel basso Jonio reggino all'estremo confine sud del Parco Nazionale dell'Aspromonte. Il borgo è arroccato sul fianco della Rocca Giambatore, un colle che si apre con una vista sull'ampia valle della fiumara di Bruzzano. Le prime notizie sto [...]

Leggi di più