Siderno: non solo mare

Tradizione e bellezza

Nel cuore della Locride, tra Roccella e Locri, Siderno è una delle località balneari più frequentate nell’Area Metropolitana di Reggio Calabria. Ma non è solo questo, è anche un affascinante borgo medievale che si affaccia sul mare coi suoi 192 m di altezza. Con un centro caratterizzato da vicoli e dimore molto antiche, tra le quali si possono ammirare case nobili risalenti al Seicento e Settecento, adornate da particolari balconi a botte e ancora intatti portali di pietra, Siderno è incantevole. Da non perdere è soprattutto la Chiesa Parrocchiale, che ospita numerose opere di artisti locali, e le bellezze naturalistiche che circondano la città.

Ultimo aggiornamento
Tempo di lettura
2 min.
Condividi
Dettaglio Portone Siderno

Un borgo risultato di grandi crocevia

Protetto dalla cinta muraria risalente al Cinquecento, di cui oggi ci rimane solo un accenno, Siderno è una cittadina dall’origine incerta. Ci sono tracce che testimoniano la presenza greca tra il VIII e il VI secolo a.c., altre che ne testimoniano la presenza romana, ma di Siderno si ha notizia concreta solo dal 1220 in poi, data in cui compare per la prima volta negli scritti svevi. Tra i tanti reperti archeologici e storici rinvenuti nella cittadina di Siderno, a testimoniarne la presenza di tantissimi colonizzatori, ve n’è uno molto particolare: la parte superiore del paese ha una posizione a kastron bizantino; una città che nasce già fortificata quindi, e che ha funzionato da protezione dalle invasioni, susseguitesi nel corso dei secoli, per gli abitanti e i rappresentanti del potere. A dimostrazione di ciò sappiamo che durante il Medioevo fu anche rifugio per i profughi che sfuggivano alle invasioni saracene. Un borgo che ha fatto tesoro delle mescolanze e ha saputo valorizzare la sua posizione geografica e turistica, puntando anche alla sua divisione in due parti: Siderno Superiore, la parte più antica e il borgo medievale, e Siderno Marina, un’incantevole località marittima molto ambita.

LO SAPEVI CHE?

Con due vele, Siderno è tra le località costiere e le spiagge più belle e pulite d'Italia inserite nella "Guida Blu 2011" di Legambiente e Touring Club Italiano.

 

Una cittadina dalle mille bellezze

Moltissime attrattive storico culturali arricchiscono il borgo di Siderno e lo rendono unico nel suo genere. Una di queste è sicuramente la Chiesa Parrocchiale dedicata a Santa Maria di Portosalvo, che si trova nel centro di Siderno Marina e che ospita una bellissima statua lignea dedicata alla Madonna di Portosalvo nonché dipinti e decorazioni realizzati da Guido Faita, celebre pittore liturgico. Oltre a questa vi sono le Chiese di Santa Maria dell’Arco e quella di San Nicola di Bari, entrambe a Siderno Superiore. La prima è una chiesa che risale al 1500 e che fu dapprima dedicata a Santa caterina, cui prende il nome il rione del borgo dove si trova l’edificio. Una chiesa molto semplice nello stile ma di grande importanza per la cittadina, infatti fu più volte ricostruita a causa dei vari terremoti susseguitesi nella regione. All’interno possiamo ammirare la statua, scolpita in un unico tronco di legno, della Madonna della Pace del Correale. La seconda risale invece al XI secolo, quindi di epoca normanna e di culto bizantino, ma fu completamente ricostruita in stile rinascimentale nel XVII secolo, perdendo gran parte della sua storia. Altre ricostruzioni nei diversi stili furono poi realizzate anche qui dopo i terremoti del 1783 e 1908. Al suo interno è conservata la statua lignea di San Nicola di Bari, cui è dedicata, e il suo importantissimo tesoro composto da oro e argento.

 

Tra le varie architetture non religiose spicca l’antico Palazzo De Mojà, dimora spagnola con caratteristici balconcini in pietra; recentemente restaurato è sede di numerosi eventi cittadini. Oltre a questo ricordiamo numerosi palazzi dimora di antiche famiglie nobiliari: Palazzo Falletti del XVII secolo, Palazzo Calautti del Seicento e il Palazzo Correale-Santacroce con la sua particolare scultura dei tre volti umani.

La festa di Portosalvo e il simbolo della città

Tra le tradizioni portate avanti nel corso dei secoli dagli abitanti di Siderno, vi sono i festeggiamenti in onore della Madonna di Portosalvo. Dalla processione a mare a quella per le vie del paese, i festeggiamenti profani e sacri vi trasporteranno in un vortice di emozioni che riporta direttamente ai tempi antichi.

 

E di recentissima realizzazione ma rappresentante la cultura del borgo è il suo simbolo: il Monumento ai Marinai. Il marinaio sta in piedi sulla tempesta marina, con la luna sopra la vela e tre gabbiani come compagni di viaggio. Un’opera che omaggia la figura del marinaio, valoroso e forte nelle difficoltà.

Dove
Siderno

Siderno, 89048
Reggio Calabria

Mappa