Roccella Jonica: La rocca del Jazz

Suoni e rumori mediterranei su un mare da favola

Affacciata su una dolce curva della Costa dei Gelsomini, Roccella Ionica si specchia su una fascia dello Ionio così pulita e cristallina da vincere diverse bandiere blu e altri importanti riconoscimenti naturalistici.

 

Cinta da una spiaggia di sottile sabbia bianca e da dolci colline verdi, la cittadina ha origini molto antiche che risalgono alla colonizzazione greca della città di Amphisya e ha preso il nome di Aracella (e poi Roccella) in tempi medievali per la sua localizzazione su una rupe che si getta a precipizio nello Ionio.

 

Ricca di tradizioni arcaiche, come la processione marina di SS. Maria delle Grazie e la ‘ncrinata ‘i Pasca, una vera e propria pantomima processionale che coinvolge le statue di Maria, Gesù e S. Giovanni, Roccella Jonica è una meta interessante in ogni periodo dell’anno ma dà il suo meglio in estate grazie alla spiaggia da sogno, servita da un porticciolo turistico elegante e ben organizzato e allo storico Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei, che può contare su ben trentanove edizioni, ospiti di rilievo e una consolidata fama internazionale.

Ultimo aggiornamento
Tempo di lettura
4 min.
Condividi
Costa dei Gelsomini

Cosa vedere a Roccella

Della mitica città di Amphisya, splendidamente richiamata da Ovidio nei suoi poemi, non è rimasto molto, ma sulle alture alle spalle del paese, in località Sant’Onofrio, sono stati ritrovati numerosi reperti collegati a una metropoli dell’età del ferro, conservati nel Museo Nazionale di Reggio Calabria.

 

L’antico centro abitato si sviluppa intorno alla rocca che si staglia sul mare, da cui la cittadina ha preso il nome. Qui svetta il castello in cui dimorarono i principi Carafa; l’antica cittadella medievale che si snoda intorno al castello è delimitata dal torrente Zirgone e dalla Torre di Pizzo Falcone.

 

Il centro storico è costellato di interessanti palazzi nobiliari, ville e chiese che sussurrano storie di un antico passato. I principi Carafa abitarono nel castello fino al 1806 e tra i resti delle antiche mura di cinta e le decorazioni dei palazzi storici si scorgono le tracce dei fasti della loro corte e di quella, ancora precedente, dei Ruffo. Anche il Convento dei Minimi, costruito nel 1590 e ora sede di alcuni servizi universitari, dell’infopoint turistico e di manifestazioni ed eventi culturali di respiro internazionale, è degno di una visita.

 

LO SAPEVI CHE?

Tra il lungomare e piazza s. Vittorio si ergono due gigantesche colonne monolitiche in porfido egiziano, alte quasi 7 metri e pesanti circa 12 tonnellate. Queste colonne, dette Colonne Melissari, sono state ritrovate nel 1868 in condizioni perfette, ed erano probabilmente destinate alla costruzione di un tempio pagano di cui, però, non è stata rinvenuta altra traccia. Il mistero delle colonne ha dato vita a parecchie ipotesi, alcune estremamente fantasiose.

 

Il Roccella Jazz Festival

Il Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei si ripete ogni anno in estate. In genere gli eventi più rilevanti si svolgono in agosto, con qualche spettacolo di preview in luglio e, talvolta, un richiamo invernale nel periodo natalizio. Il festival, che nel 2019 è alla sua XXXIX edizione, può contare su un seguito di migliaia di spettatori ed è molto rinomato a livello internazionale. Tra le varie eccellenze che sono passate sul palco del Roccella Jazz ricordiamo Ornette Coleman, Cecil Taylor, Steve Lacy, Lester Bowie, Jan Garbarek, Chick Corea, Bill Frisel e la Sun Ra Orchestra.

 

La direzione artistica presta moltissima attenzione al tema annuale, alle commistioni culturali e alle nuove proposte della scena musicale, rendendo così il Roccella Jazz Festival un importante trampolino di lancio per artisti italiani emergenti o una conferma del successo di pubblico e di critica. Non sono mancati, nel tempo, anche gli omaggi degli artisti nei confronti dello stesso festival, come il capolavoro Folia - The Roccella Variations composto nel 1989 da George Russell proprio per il festival. Inizialmente il festival si svolgeva nell’anfiteatro ai piedi del castello ma ha brevemente conquistato l’intera cittadina, ritagliandosi uno spazio nei cortili delle scuole, nelle piazze principali e al Convento dei Minimi.

Dove
Roccella Jonica

Roccella Jonica, 89047
Reggio Calabria

Mappa