imagealt
Home Enogastronomia

Enogastronomia

I sapori di Reggio Calabria

Questo territorio ritagliato tra mare e montagna ha prodotto un’interessante combinazione di sapori e colori dove il solo elemento che manca in abbondanza è il cereale per la mancanza fisica di un terreno piano sufficiente a garantirne una coltivazione sostenibile. La sola pianura è quella di Gioia Tauro, nella quale tradizionalmente sono impiantati l’agrume e l’olivo.

Per raccontare la tradizione enogastronomica di questo angolo di Calabria è impossibile prescindere in primis da lui: l’olio d’oliva, insieme alle olive da tavola prodotte dagli ulivi saraceni del locrese. Non meno imprescindibili sono le carni: capra, cinghiale, ma soprattutto quella pregiata di maiale che dà origine al prelibato capocollo di Ferruzzano e Pietrapennata, stagionato nei catoji, cantine ricavate nella roccia.

E poi il mare, che oltre al pescato tradizionale fatto di alici, aguglie, costardelle, sarde, surici, spatole e pescespada - proveniente soprattutto dalla zona di Bagnara e Scilla - ha aggiunto ai piatti di questa terra lo “stocco” (che conosciamo come stoccafisso).
Infine, i dolci tipici: dal gelato artigianale ai mostaccioli, dalle susumelle allo stomatico, è un trionfo di zucchero per coccolare il palato.

 

imagealt

I numeri dell'Enogastronomia reggina

13
Prodotti Tipici
21
Piatti Tipici da provare
Filtra
Cucina reggina

Quando le verdure diventano piatti golosi


Basta pensare a tre piatti tipici della tradizione calabrese per avere l’acquolina in bocca: peperoni e pomodori ammolicati (“pipi e pumaroru chini” alla reggina), pomodori secchi sott’olio e le inconfondibili melanzane ripiene. Sono ricette che fanno sentire tutto l’aroma del Mediterraneo dove le v [...]

Leggi di più
Cucina reggina

Quando lo spezzatino diventa "U Suffrittu"


Nel resto della penisola la parola “soffritto” richiama alla mente quel mix di verdure e odori alla base di molti sughi, ma se siete a Reggio Calabria, “U Suffrittu” è un’altra cosa: uno squisito spezzatino di maiale con parti grasse e magre mescolate alle interiora.

Un piatto che tradizionalment [...]

Leggi di più
Cucina reggina

Stomatico, il biscotto toccasana


“Stomachico” è il termine gergale con cui si identifica un cibo “buono per lo stomaco”, perfetto per terminare un pasto. Lo Stomatico reggino, un biscotto secco dal colore ambrato e molto profumato grazie al caramello e alle spezie utilizzate nella preparazione, riflette, nel nome, la sua origine gr [...]

Leggi di più
Cucina reggina

Stracette


Le stracette sono un dolce tipico di Pasqua. Si tratta di biscotti di frolla che contengono scorza d'arancia e mandorle a pezzetti. La forma può cambiare così come la loro consistenza che può variare dal morbido al croccante in base al rapporto tra ingredienti liquidi e quelli solidi. Sono perfetti [...]

Leggi di più
Cucina reggina

Susumelle: una dolcezza di miele e spezie


Nate nell’antica Grecia come dono alle dee Demetra e Core, le susumelle nascondono nel nome il mistero della loro origine. Due le ipotesi, entrambe controverse. Susumelle come unione di “sesamun” e “mel”, cioè sesamo e miele, quando però il sesamo non compare nella ricetta odierna. Oppure, sempre da [...]

Leggi di più
Cucina reggina

Una delizia chiamata fiore di zucca


Il fiore preferito dai più ghiotti è quello di zucca. Che sia fritto, ripieno, aggiunto all’insalata o trasformato in gustosa frittella, sa mettere d’accordo grandi e piccoli. Le frittelle di fiori di zucca alla calabrese, prevedono ingredienti semplici e genuini, fruibili tanto come antipasto che c [...]

Leggi di più