Santuario Madonna del Carmine Bagnara Calabra

Un grande esempio di architettura barocca

La Chiesa del Carmine di Bagnara Calabra risale alla fine del XVIII secolo e testimonia la ricostruzione avvenuta in seguito al terremoto del 1783, rappresentando uno splendido esempio di architettura tardo barocca.

Ultimo aggiornamento
Tempo di lettura
7 min.
Condividi
Il Santuario Madonna del Carmine a Bagnara Calabra

Richiami al passato greco

Rispetto al paese di Bagnara Calabra, il Santuario si trova in una posizione decentrata, su una collina a ridosso della SS18. La Chiesa ha una torre campanaria laterale e una pianta a navata unica con abside lunettata, e presenta un patrimonio artistico molto interessante, con quattordici medaglioni raffiguranti gli apostoli e diverse scene bibliche dell'Antico Testamento, dipinte dal Gianforma, pittore palermitano del Settecento.

Le pareti riportano pannelli dipinti in oro zecchino con rilievi floreali stilizzati, che percorrono anche la volta e il catino absidale e si snodano in festoni lungo i fronti dell'arco trionfale.

Il pavimento, anch’esso molto pregiato, è composto da marmi policromi, messi in risalto dal gioco di luci proveniente dalle vetrate.

La struttura si sviluppa in altezza ed alcune scelte architettoniche ricordano l’antico passato greco dell’area, come il frontone di forma ellittica presente sulla facciata. Poco più in alto del portone verde in legno si apre un’ampia finestra, mentre lateralmente si ergono delle colonne ioniche dal sapore greco che sorreggono l’architrave. Al centro del frontone un rosone circolare dotato di numerosi elementi decorativi ne evidenzia la forma.

Il campanile, posto sulla sinistra, ha una base quadrata e si sviluppa su tre livelli, riportando decorazioni che richiamano la facciata.

LO SAPEVI CHE?

All’interno del Santuario, merita particolare attenzione l’icona raffigurante la Vergine Bruna, dai tratti bizantini ma risalente con ogni probabilità al XVI secolo.

il Museo “Angelo Versace”

Il Museo Angelo Versace, realizzato dall’Arciconfraternita di Maria SS. del Carmelo di Bagnara Calabra è nato con l’intenzione di far conoscere il patrimonio sacro e documentario ed è suddiviso in due sezioni: una dedicata all'arte sacra, che riporta suppellettili sacre e paramenti liturgici provenienti da botteghe messinesi e napoletane attive tra il XVIII e il XIX secolo; l’altra archeologica, invece, costituita da reperti di varie epoche che vanno dall'Età del rame fino a quella bizantino-normanna.

Dove
Il Santuario Madonna del Carmine a Bagnara Calabra

Piazza Monte Carmelo, 89011
Bagnara Calabra

Mappa