Locride

Con oltre ottanta chilometri di coste, che si estendono selvagge e incontaminate lungo il basso Jonio, la Locride rappresenta una delle maggiori aree di attrazione turistica e culturale dell’intera Calabria.

Disseminata di antiche vestigia della Magna Grecia - qui sorgevano le poleis di Locri Epizefiri e Kaulon - la Locride, con i suoi quarantadue comuni, offre al viaggiatore molteplici possibilità per rendere il proprio soggiorno un’esperienza unica.

Che si tratti di visitare i resti dell’antico tempio sulla marina di Monasterace, assistere ad uno dei concerti internazionali del Roccella Jazz o di musica folk del Kaulonia Taranta Festival, ovunque ci si sposti in questo territorio il connubio tra natura, arte, storia e senso di ospitalità risulta essere la chiave per immergersi alla scoperta di un territorio che ha radici millenarie.

Se la Costa dei Gelsomini è il punto nevralgico di chi ama le spiagge e il mare cristallino, l’entroterra aspro montano offre possibilità di scoperta sempre nuove.

Polsi e il suo Santuario dedicato alla Madonna della Montagna, gli itinerari bizantini di Staiti, l’antico sistema di controllo e comunicazione delle decine di torri e castelli, la Cattedrale di Gerace, gioiello altomedievale studiato in tutto il mondo, sono solo alcuni degli esempi delle ricchezze da scoprire.

L’offerta enogastronomica completa degnamente le ricchezze dell’area, dal vino Greco di Bianco ai salumi e formaggi, come il Caciocavallo di Ciminà, prodotti ancora oggi secondo le antiche tradizioni dei pastori d’Aspromonte.

Brancaleone
Locride

Brancaleone: una città a salvaguardia delle Caretta Caretta


Brancaleone è un paese di incantevole bellezza naturalistica, patria calabrese dei gelsomini – che qui furono portati dai liguri nel 1928 – e luogo delle più importanti nidificazioni delle tartarughe Caretta Caretta. Un borgo marino da conoscere e gustare.
[...]

Leggi di più
37.97071§16.10956§Brancaleone: una città a salvaguardia delle Caretta Caretta
Caulonia
Locride

Caulonia: il ritmo irrefrenabile della tradizione


Tra la frescura della Valle dello Stilaro e dell’Allaro e le splendide coste ioniche calabresi, Caulonia, anticamente chiamata Castelvetere, prende il nome dell’antica e importante città magnogreca di Kaulon, le cui rovine continuano ad affiorare nel territorio circostante. Sembra infatti che il bor [...]

Leggi di più
38.39132§16.42505§Caulonia: il ritmo irrefrenabile della tradizione
Torre del Cavallaro
Locride

Gioiosa Jonica: la città del sole della Magna Grecia


Affacciata sulle antiche rotte del Mar Jonio, nella parte orientale della città Metropolitana, Gioiosa Jonica rappresenta uno dei centri della memoria della Magna Grecia. Una memoria viva e sentita grazie alla convivenza di tradizioni millenarie con un mondo contemporaneo, fatto di divertimento cult [...]

Leggi di più
38.33594§16.30258§Gioiosa Jonica: la città del sole della Magna Grecia
Mammola
Locride

Mammola, borgo dagli antichi sapori


Sospesa a metà tra il mare e il cielo e situata tra i misteriosi boschi delle Serre Calabresi e il paesaggio primitivo dell’Aspromonte - di cui è considerata la porta del Parco Nazionale - la cittadina di Mammola si erge in tutta la sua bellezza come un’opera d’arte dal passato antico la cui memoria [...]

Leggi di più
38.3641§16.2394§Mammola, borgo dagli antichi sapori
Marina di Gioiosa Jonica
Locride

Marina di Gioiosa Jonica: il comune Bandiera Blu


È il mare cristallino ad accogliere il visitatore nella città di Marina di Gioiosa Jonica, 107 chilometri da Reggio Calabria, una delle più caratteristiche città della Locride. Piccolo gioiello dove poter assaporare e scoprire le bellezze dell’agricoltura calabrese di eccellenza: olio, dolci e agrum [...]

Leggi di più
38.3096§16.34763§Marina di Gioiosa Jonica: il comune Bandiera Blu
Bivongi
Locride

Bivongi: di rosso e antiche pietre


Abbracciato al verde intenso del Monte Consolino e dominato da un suggestivo costone di roccia su cui è possibile scorgere le affascinanti rovine del vecchio Convento degli Apostoli, l’antico paese di Bivongi è stato fondato nel X secolo d.C. da un gruppo di monaci basiliani in fuga dalle incursioni [...]

Leggi di più
38.49032§16.46689§Bivongi: di rosso e antiche pietre
Nessun punto d'interesse trovato